versione accessibilevai al contenuto
Bazar del Bizzarro
in bizzarro veritas
www.bazardelbizzarro.net

Punto esclarrogativo

il segno dello stupore

Il punto esclarrogativo è un nuovo segno di interpunzione, il cui nome deriva da “esclamativo” più “interrogativo”.

come nasce il punto esclarrogativo come nasce il punto esclarrogativo

In inglese viene chiamato interrobang, dal latino “interrogatio” e dall'inglese “bang”, che è il nome del punto esclamativo.

Il punto esclarrogativo è stato inventato nel 1962 da Martin K. Speckter, direttore di un'agenzia pubblicitaria, che propose questo segno in un articolo sul giornale tipografico TYPEtalks. Il punto esclarrogativo sostituirebbe i simboli “!?” o “?!” usati talvolta per esprimere stupore. Un segno che non sembrerebbe fondamentale, se non nei fumetti o in qualche pubblicazione di stampo avanguardistico e pop. Eppure a questo carattere è stata perfino assegnato il codice Unicode U +203D (il codice in linguaggio Html è: & #8253;), anche se non è universalmente supportato.

punto esclarrogativo punto esclarrogativo

Nella lettura il punto esclarrogativo corrisponde a una pausa della lunghezza di un punto fermo, mentre il tono è quello della domanda e della sorpresa.

Non esistendone la versione capovolta, in spagnolo il punto esclarrogativo viene reso utilizzando il punto esclamativo capovolto all'inizio della frase e quello interrogativo normale alla fine, oppure il punto interrogativo capovolto all'inizio e quello interrogativo normale alla fine.

Per chi è d'accordo ed è contrario a questa discriminazione degli iberofoni proporrei una petizione per introdurre il punto esclarrogativo rovesciato.

La American Type Founders nel 1966 produsse un carattere tipografico metallico denominato “Americana” che includeva il punto esclarrogativo; la Remington nel 1968 produsse addirittura una macchina da scrivere con questo segno, motivando la scelta con il fatto che il punto esclarrogativo esprimerebbe “l'incredibilità della vita moderna”.

Fra i caratteri che contengono il punto esclarrogativo (addirittura in quattro versioni) troviamo i Wingdings2, presenti nei computer Windows. Il punto esclarrogativo si trova anche in Arial Unicode MS, Calibri e Lucida Sans Unicode, font presenti in Office 2007.

logo della State Library di Sydney logo della State Library di Sydney

La State Library di Sydney (Australia) ha scelto come logo proprio il punto esclarrogativo.

Il punto esclarrogativo è usato anche nel logo di una fantomatica “Interrobang Enterprises” (http://interrobangenterprises.com),

logo della Interrobang Enterprises logo della Interrobang Enterprises
un'azienda che parla molto genericamente di “possibilità di lavoro”, ma non dice molto di più, lasciando il visitatore con un bel punto esclarrogativo sulla testa.

logo della Surprise Industries logo della Surprise Industries

Particolarmente adatto questo segno di interpunzione alla “Surprise Industries”, http://www.surpriseindustries.com , bizzarrissima e innovativa azienda specializzata nel fornire, spedire, realizzare e organizzare sorprese per tutti i gusti e per tutte le tasche.

L'”Interrobang film festival” è un festival cinematografico che si svolge ogni anno a Des Moines (Iowa, USA).

Il duo di musica elettronica “Interrobang” ha realizzato nel 2010 il suo primo singolo, “Neon Kiss”.

altri articoli:

Bazar del Bizzarro