versione accessibilevai al contenuto
Bazar del Bizzarro
in bizzarro veritas
www.bazardelbizzarro.net

Talossa

un regno fatto in casa

IIl Regipäts Talossán
Robert Ben Madison nel 1980 Robert Ben Madison nel 1980
(regno di Talossa) è una micronazione fondata per gioco dal tredicenne Robert Ben Madison, di Milwaukee (Winsconsin, USA). Il 26 dicembre del 1979 proclamò la sua camera da letto stato indipendente. Da allora si sono succeduti diversi re e tra il 1987 e il 1988 anche una regina, Florence I (Florence Yarney).
La parola “Talossa” deriva da una parola finlandese che significa “dentro la casa”, alludendo all’origine casalinga della nazione.
Il regno di Talossa ha una superficie di 13 chilometri quadrati ed è suddiviso in otto province. La sua capitale è Abbavilla, presso il lago Michigan in Wisconsin (USA). Attualmente siede al trono il re John I, eletto tramite un referendum nel 2007. I seguaci del re (anno 2011) ufficialmente sono 128.
Naturalmente (occorre dirlo?) il regno di Talossa non è riconosciuto dal governo americano né da alcuna istituzione internazionale.
Il regno di Talossa (il "mar Talossan" è il lago Michigan, su cui si affaccia Milwaukee)
Il regno di Talossa accamperebbe anche diritti su una zona dell'Antartide, denominata Pengöpäts (in talossano, naturalmente).
Nel 2004 un gruppo di dissidenti ha fondato la Repubblica di Talossa, riunitasi però al regno nel 2012.
Il talossano, lingua officiale, è una lingua gallo-romanza, ispirata al francese e all’occitano. Viene parlato da ben  50(!) persone, anche se quelle che lo parlano fluentemente sarebbero 5.
I circa 40000 abitanti di Milwaukee, città natale del fondatore Robert Ben Madison sono definiti “Cestoûr”, anche se ben pochi di essi sono consapevoli di esserlo.
Fra le varie micronazioni nate più o meno per gioco Talossa ha una certa fama, dovuta anche a degli articoli pubblicati sul New York Times e su Wired.
Chiunque desideri può diventare suddito del regno di Talossa, qualunque sia la sua nazione di appartenenza. Attualmente (2011) i sudditi residenti in territorio italiano sono 4. L'Italia dal punto di vista territoriale appartiene alla provincia denominata “Benito” (da Mussolini, naturalmente, anche se, come scritto sul sito, tale nome non ha una connotazione fascista)
la bandiera di Talossa la bandiera ufficiale di Talossa
Le province originarie di Talossa sono sette: Cézembre, Florencia, Atatürk, Vuode, Maritiimi-Maxhestic, Maricopa, Benito. A queste si aggiunge la recente provincia di Fiôvâ, situata nella zona occidentale di Maritiimi-Maxhestic, creata con lo scisma repubblicano e poi riconosciuta dal regno.







ecco l’inno nazionale di Talossa:

Chirluscha àl Glheþ

Sta là, zefença
Tu vell glheþ Talossan.
Txamais praitença
À negarh tu drept þuman!
Es ca’scu ziua,
Ár propreu glheþ parla;
Sovenenç’ la tzara,
Talossan c’e ben d’estarh!
Va, desaverscha
Talossan sè grült traval.
Acest daßerc’ha
Ár voce naziunal!
Glheþ da Talossa,
Aprenda, parla, scriitz;
Fäts aceasta cosa,
Eda resta incognits!
Noi sint els espereux
Dad ár ancient glheþ corteis —
Mimtenença sondreux
Toct ár cünsuetüds vischceis!
Oxhi sonora
‘n pliada antalour:
“¡Crid’ cadascu þora
Qe éu non sint Cestour!”
Hymn to the Language
Stand there, defend
Your old Talossan language.
Never pretend
To deny your human right!
And every day,
Speak our own language:
Remind the world
That it’s good to be Talossan!
Go, consummate
The great work of Talossan.
This revives
Our national voice!
Language of Talossa,
Learn it, speak it, write it,
Do this thing,
Or remain hidden!
We are the hopes
Of our ancient gallant speech —
Keep distinct
All our cheerful customs!
Today sounds
An intelligent cry:
Shout every hour
That I am no Cestour!

 

il re di Talossa Il re di Talossa in anni recenti

 

http://www.kingdomoftalossa.net/index.cgi

altri articoli:

Bazar del Bizzarro